La mia filosofia

Gli ingredienti del mio impasto

Ascolto

L’ascolto è l’ingrediente principale nell’impasto di ogni relazione, con l’altro e con se stessi.

E’ la farina nel pane.

Dall’ascolto nasce la consapevolezza e dalla consapevolezza l’accoglienza.

 

Non ho mai amato la parola “accettazione”. Non ti dirò di accettare il tuo corpo, i tuoi umori, i tuoi chili in più, la tua stanchezza, quell'immagine di te che non senti più “tua”. Ti dirò di prestare attenzione a cosa hanno da dirti e accoglierli, sospendendo il giudizio.

 

Io ascolto la tua storia, tu ascolti te. 

Da qui ha inizio il piano inclinato del tuo cambiamento.

Movimento

Il movimento è ciò che può rendere l’impasto magnifico.

E’ il lievito nel pane.

L’attività fisica cambia il tuo rapporto con il tuo corpo, ricordandoti che è qui, adesso, vivo e presente.

 

Ha il potere di riconnetterti con la tua dimensione più umana e tangibile, quella fisica, imperfetta e in continua evoluzione, in questo meravigliosa.

 

Se dai modo al corpo di fare ciò per cui è stato creato, muoversi, gli dai modo di esprimersi e parlarti.

Inizierai a capire ciò che lo nutre e ciò che non lo nutre. 

Ti verrà naturale prendertene cura.

Troverai il tempo per lui, invece che rincorrerlo.

 

Sarà il tuo appuntamento preferito.

Colore

Il colore potrebbe essere il sale nell’impasto, ma per me è molto di più.

E’ emozione.

Quando porti sulla tavola e dentro di te il colore, porti la vita, la bellezza, la ricchezza della diversità.

Ti inviterò a nutrirti a colori, esplorando alimenti, spezie, sapori differenti, mettendo sul piatto immagini di vita, ricordi di viaggi, ricette dal mondo, profumi d’infanzia, culture che non conosci ancora.

 

Il colore è potente, i bambini lo sanno, gli adulti lo dimenticano.

Scrivimi e inizia ora il tuo percorso!

Grazie per il messaggio!